Riconoscimenti per la scuola di danza “Stage Academy Ballet” di Schiavonea

Riconoscimenti per la scuola di danza “Stage Academy Ballet” di Schiavonea

Lo scorso 7 aprile si é svolto, presso il Teatro Metropol di Corigliano Scalo, la seconda edizione del concorso di danza “Codex Elegantia” che ha registrato la partecipazione di oltre trenta scuole di danza provenienti dalla provincia di Cosenza e da altre realtà calabresi. La scuola professionale di danza “Stage Academy Ballet”, con sede a Schiavonea di Corigliano Rossano, vi ha partecipato per la prima volta portando alcune allieve che studiano nei vari corsi, da quello pre-danza al professionale, da danza classica accademica a danza moderna-contemporanea.

La kermesse, che ha visto nella giuria i maestri Mario Mosconi e Maria Zaffino, ha decretato e consacrato il lavoro professionale, giornaliero e costante, del direttore artistico e insegnante di danza classica e repertorio e danza moderna, maestro Carlo Panzera, e dell’insegnante di classico e punte, maestra Lorena Martilotti.
Il prestigioso successo ha visto raggiungere, ancora una volta, l’obiettivo sociale, educativo e didattico che la scuola di danza “Stage Academy Ballet” e tutto lo staff organizzativo e il corpo insegnanti si prefigge, ossia dare la possibilità ai propri allievi di emergere e coltivare il rispettivo talento, creando opportunità di crescita ed esperienze di studio e confronto con tutte le realtà che il mondo della danza offre.
La Giuria ha così espresso la sua valutazione: 1° Posto: Assolo Lavorato Caterina – Pippi Calzelunghe Cat. Baby Classico; 1°Posto: Assolo Madeo Asia – Variazione di Ramze (da La figlia del Faraone) Cat. Giovanissimi Classico; 1° Posto: Passo a due Celi Alessia e Martilotti Dalila – Le Marinarette Cat. Baby Classico; 2° Posto: Assolo Gentile Rachele – Jolly Holiday – Mary Poppins Cat. Baby Classico; 2° Posto: Gruppo, Corso Professionale – Trish Trash Polka Cat. Giovanissimi Classico; 3°Posto: Gruppo, Propedeutica 2B – Annen Polka Cat. Baby Classico.
Fabio Pistoia

Leave a Reply